UNA VALIGIA DI LIBRI

UNA VALIGIA DI LIBRI

4 giugno 2008
/ / /
Comments Closed

Un romanzo può essere guida o ispirazione per un viaggio, eccovi i nostri consigli! Potete contribuire segnalandoci i libri che hanno accompagnato i vostri viaggi.

Londra
Alex Roggero – Il treno per Babylon. Giro del mondo in underground
Londra, fine anni Settanta: un ragazzo appena arrivato in città sta per fare il suo primo viaggio in metropolitana. Il vagone della Bakerloo Line, in cui viaggiano personaggi completamente diversi, gli regala un’esperienza insolita e al tempo stesso tipicamente londinese: il mondo racchiuso in un vagone, simbolo di una città dove ormai un terzo degli abitanti – quasi tre milioni di persone – sono stranieri. Il ragazzo inizia a viaggiare sulle metropolitane, giorno e notte, per realizzare un sogno: il giro del mondo in ottanta minuti. In realtà, quel viaggio si trasformerà in un’avventura che durerà anni e che lo porterà a esplorare i diversi quartieri di Londra, da Little India a Volvo (la zona degli ultraortodossi ebrei), da Soho ai viali di Beirut-on-Thames.

Santo Domingo
Edwige Danticat – Amabelle della canna da zucchero

Il libro narra le disavventure di Sebastian, che lavora nelle grandi piantagioni di canna da zucchero di Santo Domingo, e di Amabelle, domestica presso le case delle ricche famiglie dominicane. Il loro sogno di trascorrere una vita felice insieme viene infranto quando, durante il massacro ordinato dal generale Molina, Amabelle perde tutto. Il libro è interessante perché offre uno spaccato della realtà sociale dominicana.

Atene
Petros Markaris – La lunga estate calda del commissario Charitos

Quando un gruppo di nazionalisti greci si impossessa di un traghetto con trecento passeggeri a bordo, il commissario Charitos capisce subito che non sarà un caso come gli altri: su quella nave c’è sua figlia Katrina. Inizia così un’indagine che metterà con le spalle al muro il poliziotto che ama dire di sé “non sono un Rambo, ma un greco complessato”, ma questa volta dovrà stare a guardare impotente mentre l’indagine è affidata alla squadra antiterrorismo. Un intrigo di crimine, politica e mass media rivela un’Atene tentacolare e piena di insidie, in cui Charìtos si muove con la consueta sagacia e ironia, ma alla ricerca del filo rosso che leghi tra loro i delitti che insanguinano le notti in città. Ancora una volta, le misteriose atmosfere noir della capitale greca fanno da sfondo a un giallo avvincente, dal ritmo serrato.

New York
Don Delillo – Cosmopolis

Un giovanissimo miliardario vive in un attico su tre piani, colleziona quadri e squali, ha una moglie di prestigio e patrimonio adeguati. Una splendida mattina, spinto da una strana inquietudine, sale in limousine e dice all’autista di portarlo dall’altra parte di Manhattan, nel West Side per “tagliarsi i capelli”. Inizia così un viaggio che è una metafora, un attraversamento da est a ovest del cuore del mondo in una sola giornata, un percorso alla ricerca della proprie radici e della morte.

Istanbul
Gli uccelli tornano a volare – Yashar Kemal

Kemal è un cantore insieme innamorato e critico della Turchia, dalla cosmopolita seduzione di Istanbul alla dimenticata solitudine dei villaggi sperduti.In Gli uccelli tornano a volare si racconta della caccia agli uccelli che fanno con ogni mezzo e senza nessuna remora un gruppo di ragazzi. Gli uccelli verranno poi venduti in città, nei pressi della moschea. Questa tradizione diventa il centro del racconto che procede per ricordi, frammenti di esperienza, ricostruzione di drammi e di speranze deluse. La storia diventa però anche una metafora: la necessità di comprare gli uccelli e di lasciarli liberi corrisponde a riappropriarsi di una speranza, quella della libertà perduta dentro una gabbia. Rimangono al lettore certe visioni, magistralmente descritte da Kemal, quelle degli stormi di uccelli bellissimi, nella pianura, intoccati perché sacri, “azzurri, delicati e slanciati come piume, come farfalle che al minimo tocco potrebbero disfarsi”.

Dublino
Gente di Dublino – James Joyce

Considerati tra i capolavori della letteratura del Novecento, questi quindici racconti compongono un mosaico unitario che rappresenta le tappe fondamentali della vita umana: l’infanzia, l’adolescenza, la maturità, la vecchiaia, la morte. Fa da cornice a queste vicende la magica capitale d’Irlanda, Dublino, con la sua aria vecchiotta, le birrerie fumose, il vento freddo che spazza le strade, i suoi bizzarri abitanti.

Sardegna
Sardinia Blues – Flavio Soriga

Tre ragazzi, intellettuali e disoccupati, tutti piantati da una diversa indimenticabile ballerina, si aggirano nella campagna sarda, tra piccoli furti (compiuti più che altro per il gusto del crimine) e serate in discoteche di provincia, decisi a non cedere alla tentazione di una vita e di un lavoro normale. Sullo sfondo, la suggestione, gli odori e i colori di questo angolo di Sardegna, del mare, dell’estate e soprattutto la nostalgia delle spiagge, incontaminate e sostanzialmente sconosciute al turismo di massa.

San Pietroburgo
Delitto e Castigo – Fedor Dostoevskij

Capolavoro assoluto di Dostoevskij e di tutta la narrativa russa, Delitto e Castigo è il rendiconto psicologico di un delitto. La vicenda si svolge sulle magiche, estremamente vivide immagini di Pietroburgo, che aggiungono colori, odori e comprimari a un dramma senza tempo: quello dell’anima umana che si interroga su se stessa.

Lisbona
Sostiene Pereira. Una testimonianza – Antonio Tabucchi

Ambientato a Lisbona nel 1934, durante la dittatura di Salazar e alla vigilia di uno dei più grandi disastri della storia. La città descritta è indolente e assolata come lo è in realtà.

Barcellona
Il meglio che possa capitare a una brioche – Pablo Tusset

Cosa succede quando Pablo Baloo Miralles, trentenne disadattato e arrogante, fannullone, misogino, oltre che pecora nera e noto filosofo della Rete, si trova coinvolto in un mistero nel quartiere più “in” di Barcellona? A bordo di un coupé, Pablo ci guida nei meandri di una storia ricca di allegri sprazzi alcolici, divagazioni veneree, sulle tracce di suo fratello Sebastián. Una fuga con l’amante? La vendetta di qualche impostore della concorrenza? Un rapimento? L’agitazione dei familiari costringe Pablo a improvvisarsi detective nelle viscere di un’inedita Barcellona dalle mille meraviglie.

Comments are closed.

Copyright © 2018 Il viaggiatore inconsueto - Via Mazzini 1/B – 29015 CASTEL SAN GIOVANNI (PC)
P.I. 01500350333 – Cod. Fisc. PVIPLA64C55C261N - Webdesign and development MADE Privacy Policy